Componi il tuo itinerario

Naviga la mappa e aggiungi le tue destinazioni oppure filtra i luoghi per categoria. Poi scarica l'app Qui Oltrepò e porta con te il tuo itinerario.

Non sai da dove cominciare? Lasciati ispirare dai nostri itinerari.

Itinerari suggeriti

Salva l'itinerario nell'app

Nome itinerario

ID itinerario:

Scarica l'app

Porta con te questo itinerario

Scarica l'App, inserisci l'ID e segui questo itinerario dal tuo smartphone!

Chiesa di Dragoncello e Ara dei Caduti

Nella frazione di Dragoncello sorge la Chiesa in stile contemporaneo dedicata a Maria Ausiliatrice e a Santa Maria Maddalena, protettrice dei paracadutisti. Nelle vicinanze sorge l’Ara dei Caduti, monumento a ricordo dei paracadutisti caduti nell’operazione Harring del 1945, unico monumento italiano dedicato a questo glorioso corpo militare.

Dragoncello (Frazione a 7 km dal capoluogo, sulla Provinciale 496 per Ferrara) La chiesa attuale, intitolata a Maria e a S. Maria Maddalena protettrice dei paracadutisti, è stata costruita negli anni ’60, su progetto del prof. Lino Morselli, per ricordare i caduti della famosa “Operazione Herring”. La costruzione, che fu portata a termine in un tempo relativamente breve, ha una struttura originalissima, slanciata verso il cielo a guisa di mani giunte in preghiera, protese verso lo zenit celeste da cui scesero i paracadutisti protagonisti dell’azione. A testimonianza del sacrificio, nel 1960 venne eretto un cippo a “Ca’ Bruciata” e nel 1975 una via venne intitolata alla memoria del Ten. Paracadutista F. Bagna, là caduto con i suoi uomini. Il 30 aprile 1965, con una grande cerimonia, fu inaugurata l’ara-monumento a ricordo dei paracadutisti caduti nell’operazione.

Ara dedicata ai paracadutisti caduti.