Componi il tuo itinerario

Naviga la mappa e aggiungi le tue destinazioni oppure filtra i luoghi per categoria. Poi scarica l'app Qui Oltrepò e porta con te il tuo itinerario.

Non sai da dove cominciare? Lasciati ispirare dai nostri itinerari.

Itinerari suggeriti

Salva l'itinerario nell'app

Nome itinerario

ID itinerario:

Scarica l'app

Porta con te questo itinerario

Scarica l'App, inserisci l'ID e segui questo itinerario dal tuo smartphone!

Corti rurali e Corte gonzaghesca Ghirardina

A grandi corti nobiliari come le corti Quaranta e Nogarola di Torricella o Tedolda di Villa Saviola, si affiancano interessanti esempi di corti di origine monastica come la corte Gonfo, o di corti della grande e media borghesia terriera come la corte Fabbrica. Tutte meritano di essere viste

A grandi corti nobiliari come le corti Quaranta e Nogarola di Torricella o Tedolda di Villa Saviola, si affiancano interessanti esempi di corti di origine monastica come la corte Gonfo, o di corti della grande e media borghesia terriera come la corte Fabbrica. Tutte meritano di essere viste, anche solo come sfondo di un percorso culturale di tipo ambientale. La Corte Ghirardina (o Corte Saviola o Casa di Saviola) è una storica corte lombarda di Motteggiana, in provincia di Mantova, tra i più significativi esempi di architettura del primo Rinascimento mantovano. L'edificio, originale sintesi di palazzo-corte-villa-castello, fu costruito sulle rive del Po dall'architetto Luca Fancelli dal 1470 al 1477 per il marchese di Mantova Ludovico Gonzaga che intendeva vigilare sui commerci del Po e sulla sua vasta proprietà agricola. La corte nel 1582 subì una profonda ristrutturazione per opera di Bernardino Facciotto, quando l'edificio passò in proprietà al duca Guglielmo Gonzaga. La costruzione è formata da un corpo centrale e da due ali unite da un lungo prospetto. Durante la seconda guerra mondiale, a causa di bombardamenti, una parte della corte è stata abbattuta e non è stata più ricostruita. Documenti parlano della presenza di un tunnel che collegava la corte alla vicina chiesa parrocchiale di S.Girolamo.

Motteggiana, Villa La Ghirardina.