Componi il tuo itinerario

Naviga la mappa e aggiungi le tue destinazioni oppure filtra i luoghi per categoria. Poi scarica l'app Qui Oltrepò e porta con te il tuo itinerario.

Non sai da dove cominciare? Lasciati ispirare dai nostri itinerari.

Itinerari suggeriti

Salva l'itinerario nell'app

Nome itinerario

ID itinerario:

Scarica l'app

Porta con te questo itinerario

Scarica l'App, inserisci l'ID e segui questo itinerario dal tuo smartphone!

Scuola Arti e Mestieri

Il 9 Ottobre 1877 l'Ing. Francesco Piazzalunga, il M° Agostino Bertazzoni, il M° Venceslao Ceretti, il Rag. Agricola Sears chiedono alla Giunta Municipale di Suzzara l'autorizzazione all'apertura di una Scuola Serale Tecnica con lo scopo di "elevare le diseredate plebi". La richiesta viene accolta, la Scuola fu aperta e così ebbe inizio la storia.

Facciata dell'ampliamento inaugurato nel Settembre 2017.

Il 9 Ottobre 1877 l'Ing. Francesco Piazzalunga, il M° Agostino Bertazzoni, il M° Venceslao Ceretti, il Rag. Agricola Sears chiedono alla Giunta Municipale di Suzzara l'autorizzazione all'apertura di una Scuola Serale Tecnica con lo scopo di "elevare le diseredate plebi". La richiesta viene accolta. La Scuola è aperta ai "giovanetti licenziati della 3° elementare" e agli operai. L'11 Ottobre 1877 è autorizzata l'apertura. Dal 16 Ottobre al 1° Novembre la Scuola raccoglie l'iscrizione di 22 allievi, ed il 4 Novembre iniziano le lezioni. La "tecnica" entra per la prima volta in questo paese, allora poverissimo, formato in prevalenza da braccianti, contadini e pescatori, come speranza di migliorare le condizioni di lavoro e di vita. Nei primi anni il nome della Scuola cambia in "Scuola Serale Popolare Tecnica" e successivamente si trasforma in "Scuola Tecnica Popolare". Sulla base della Circolare del Ministero dell'Agricoltura, Industria e Commercio (circolare 7.10.1879) con cui si raccomanda l'istituzione di Scuole serali d'arti e mestieri, il 23 Ottobre 1879 (alle 2 pomeridiane) si delibera di trasformare la Scuola Tecnica Popolare in una Scuola di "Arti e Mestieri". Questo nome rimarrà fino al 1924 quando sarà affiancato dalla denominazione "Leonardo da Vinci". Si giunge, così, al 1954 anno di costruzione dell'attuale sede, segno del ruolo educativo e sociale che viene riconosciuto a questa Istituzione nella realtà provinciale. Nel 2003, l'Amministrazione Comunale di Suzzara ha deliberato di trasformare la Scuola in Fondazione, attribuendole, così, una veste giuridica definita, che le ha permesso di conseguire la Certificazione di Qualità UNI EN ISO 9001 e di adottare formalmente le regole di comportamento del Codice Etico ai sensi del D.Lgs 231/2001. Nel Settembre 2017 viene inaugurata una nuova struttura che si aggiunge alla precedente e contenente nuove aule e nuovi laboratori; la storia continua.