Componi il tuo itinerario

Naviga la mappa e aggiungi le tue destinazioni oppure filtra i luoghi per categoria. Poi scarica l'app Qui Oltrepò e porta con te il tuo itinerario.

Non sai da dove cominciare? Lasciati ispirare dai nostri itinerari.

Itinerari suggeriti

Salva l'itinerario nell'app

Nome itinerario

ID itinerario:

Scarica l'app

Porta con te questo itinerario

Scarica l'App, inserisci l'ID e segui questo itinerario dal tuo smartphone!

Il toponimo Custello compare nel celebre atto di donazione del 1007 con cui Tedaldo di Canossa donava il territorio, il castello e la chiesa dedicata a San Benedetto, segnando la fondazione del celebre Monastero Polironiano.

Quistello

In questo comune trovi

  • Il melone
    Gastronomia

    Una lettera del 30 luglio 1480 del “fidelis” fattore Antonius Albrici ci dice come già a corte i meloni fossero apprezzati: si preannunciava al marchese Federico I di Gonzaga e a sua moglie Margherita di Baviera, l’invio, quale primizia, di nove meloni dalla “melinara” della corte di Dosso dell’Inferno.

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario
  • Il tartufo
    Gastronomia

    Il Comune di Borgofranco sul Po è l'unico Comune in Lombardia a fare parte dell’Associazione Nazionale Città del Tartufo. Dal 1995, ogni Ottobre, si svolge Tuberfood: la Fiera del Tartufo Bianco, divenuta ora Nazionale, un convegno specifico sul pregiato tubero, e un Concorso Letterario, 2 Sagre Paesane in località Bonizzo (il 2° fine settimana di Ottobre) e nel Capoluogo (il 1° fine settimana di Settembre).

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario
  • Al Capel dal Pret
    Gastronomia

    Al capel dal pret è iscritta al registro nazionale come varietà da conservazione: alcune aziende del comune di Quistello e del comune di Villa Poma sono diventati custodi del seme!

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario
  • Vin Cot De.Co.
    Gastronomia

    La materia prima è il mosto ottenuto da uva Lambrusco Grappello Ruberti.

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario
  • Cantina Sociale
    Gastronomia

    La Cantina Sociale di Quistello è stata costituita nel 1928 da un gruppo di viticoltori. La zona di produzione si espande lungo le rive del fiume Secchia, in quella fascia di provincia di Mantova che vanta antichissime tradizioni viticole e gastronomiche. Tutti i soci seguono sistemi di lotta guidata integrata a basso impatto ambientale nell'intento di garantire la genuinità del prodotto. I vini prodotti dalla Cantina Sociale di Quistello hanno ottenuto, nel corso degli anni, importanti riconoscimenti.

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario
  • Chiesa di San Fiorentino
    Territorio

    Nella frazione di Nuvolato si trova la Chiesa romanico-matildica di San Fiorentino Martire degli inizi del XII, presumibilmente edificata in sostituzione di un edificio di culto preesistente citato per la prima volta nel 1059. È decisamente la costruzione più interessante delle costruzioni matildiche mantovane conserva buona parte della sua configurazione romanica.

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario
  • Chiesa di San Bartolomeo
    Territorio

    La Chiesa intitolata a San Bartolomeo fu ricostruita con le pietre del demolito castello nel 1732.

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario
  • Monumento della Prima Lega contadina
    Territorio

    Nella frazione di San Rocco si erge una statua in bronzo, alta tre metri, raffigurante uno di quei tanti uomini che oltre un secolo fa, oppressi e sfruttati, faticavano nei campi. È il monumento alla prima lega contadina d’Italia

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario
  • Museo diffuso G. Gorni
    Musei

    II museo ha sede nelle Ex-Scuole Elementari G. Pascoli della frazione di Nuvolato, edificio progettato dallo stesso artista tra il 1929 e il 1930, e inaugurato nel 2005 per accogliere le sue numerose opere. La collezione e costituita da 400 opere tra sculture, incisioni, disegni e dipinti. I disegni sono popolati di vacche e contadini, fatti di gesti quotidiani, di piccoli affetti, mostrati con la forza e l’intensità di chi ha trovato la giusta chiave di lettura. Le sculture,modellate con l’argilla del Po e del Secchia, imprigionano la forza della terra rendendo le pose cariche di vigore e passione. Le opere di Gorni ci offrono una visione d’insieme particolarissima della realtà contadina novecentesca.

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario
  • Parco delle golene Foce Secchia
    Territorio

    Istituito nel 2005, il Parco si estende su una superficie di circa 1.200 ettari nei territori dei comuni di Quistello, Quingentole, San Benedetto Po e Moglia, e racchiude sistemi agricoli e ambienti naturali fluviali. l’area protetta si caratterizza per gli aspetti geomorfologici del territorio dominato dai tormentati meandri del fiume, e per la presenza di imponenti manufatti idraulici che testimoniano la millenaria opera di governo delle acque delle genti dell’Oltrepò Mantovano.

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario

Da dove parti?