Componi il tuo itinerario

Naviga la mappa e aggiungi le tue destinazioni oppure filtra i luoghi per categoria. Poi scarica l'app Qui Oltrepò e porta con te il tuo itinerario.

Non sai da dove cominciare? Lasciati ispirare dai nostri itinerari.

Itinerari suggeriti

Salva l'itinerario nell'app

Nome itinerario

ID itinerario:

Scarica l'app

Porta con te questo itinerario

Scarica l'App, inserisci l'ID e segui questo itinerario dal tuo smartphone!

Revere è un nucleo di probabile origine Etrusca posto lungo l’argine del Po. Il Palazzo Ducale, risalente alla seconda metà del Quattrocento, nasce dalla trasformazione dell’antica roccaforte voluta dal Marchese Ludovico II Gonzaga su progetto dell’architetto Luca Fancelli. La torre della fortezza, del 1125, è merlata alla guelfa e dotata di cella campanaria.

Revere

In questo comune trovi

  • Il tartufo
    Gastronomia

    Il Comune di Borgofranco sul Po è l'unico Comune in Lombardia a fare parte dell’Associazione Nazionale Città del Tartufo. Dal 1995, ogni Ottobre, si svolge Tuberfood: la Fiera del Tartufo Bianco, divenuta ora Nazionale, un convegno specifico sul pregiato tubero, e un Concorso Letterario, 2 Sagre Paesane in località Bonizzo (il 2° fine settimana di Ottobre) e nel Capoluogo (il 1° fine settimana di Settembre).

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario
  • Isola Boschina
    Territorio

    L’Isola Boschina, posta nell’alveo del Po tra Ostiglia e Revere, si estende su una superficie di 37 ettari e fa parte della rete ecologica europea Natura 2000. Si tratta dell’unica isola del Po la cui presenza è accertata già dal XVII secolo.

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario
  • Oratorio di San Biagio
    Territorio

    Si trova nella frazione di Zello ed è l’edificio di culto più antico di Revere. Le sue pareti sono ricoperte da una serie di affreschi della fine del ‘400.

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario
  • Museo del Po e del mulino natante
    Musei Etnografia

    Il museo di Revere raccoglie alcuni frammenti di questo mondo: attrezzi da lavoro, reti da pesca, fiocine, nasse, modelli di rimorchiatori, di battelli fluviali, di un mulino sull'acqua (grande pro tagonista della vita quotidiana dell'Ottocento), di un traghetto che, ultimo di una fila di 13 barche - la prima delle quali ancorata sul fondo - collegava le sponde con un movimento pendolare impresso dalla corrente: bastava agire sul grosso timone. Sono esposti, inoltre, volatili e altri animali imbalsamati, splendide carte geografiche di varie epoche, immagini di ponti, di uomini che trainano barconi faticando su una striscia di terreno lungoriva, lampade ad acetilene per la sorveglianza durante le piene, tariffari per il passaggio sull'altra sponda nel 1874: due centesimi per un vitello, un centesimo per un maiale. Sono piccole tessere di un immenso mosaico incompiuto, che però ci aiutano ad apprendere un po' di storia del grande fiume e della sua gente.

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario
  • Palazzo ducale di Revere
    Territorio

    Il Palazzo Ducale risale alla seconda metà del ‘400 e nasce dalla trasformazione, voluta dal marchese Ludovico II Gonzaga su progetto dell’architetto Luca Fancelli, dell’antica roccaforte. La torre della fortezza, del 1125, è merlata alla guelfa e dotata di cella campanaria.

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario
  • Chiesa carmelitana dell’Annunciazione della Beata Vergine Maria
    Territorio

    La Chiesa barocca fu edificata nel 1750 sopra i resti di una precedente chiesa di cui conserva ancora il campanile.

    Continua a leggere...
    Aggiungi all'itinerario

Da dove parti?